venerdì 15 ottobre 2010

Kalachakra



PS: immagini da "Kalachakra" di Werner Herzog.

4 commenti:

Marisa ha detto...

Se questa è veramente l'ultima immagine del blog, non potevi sceglierne una migliore: i monaci guidati dal Dalai Lama che con amore e pazienza lavorano per costruire un mandala che appena ultimato sarà disperso dal vento...
L'immagine migliore dell'impermanenza e dello spirito giusto con cui dobbiamo accettare di fare le cose e poi...lasciarle andare.
Spero che la tua decisione vada in questa direzione e, naturalmente, ti faccio i migliori auguri.

candida ha detto...

Ahi, Giuliano, io sono ben lontana dallo sguardo limpido e lungo di Marisa e mi sento spiazzata dalla tua decisione. Avevo ancora tanti compiti da fare! Intanto grazie per la strada fin qui

Marisa ha detto...

Come vedi, ci ritroviamo a continuare le riflessioni sulle grandi immagini che il cinema mette a nostra disposizione attraverso i suoi migliori rappresentanti.
Lasciato andare un "mandala" se ne ricostruisce un altro...

Giuliano ha detto...

sì, non so ancora bene cosa farò. la prima cosa da fare sarebbe mettere bene in ordine cronologico i film di Tarkovskij, di Wenders, di Fellini...così come sono messi adesso, sono a rovescio!
:-)
(i blog "normali" funzionano così)