venerdì 9 dicembre 2011

John Huston ( I )

Nutro un’ammirazione sconfinata per John Huston. Non tutti i suoi film mi piacciono o m’interessano, molti dei suoi film sono solo del genere “alimentare” (cioè fatti per pagare i debiti o per finanziare i progetti che gli interessavano veramente), ma pochi altri autori hanno il suo spirito titanico, faustiano, da sfida al mondo intero (come il capitano Achab) e da grande narratore di storie. Huston ha anche finezze inaspettate, come si vede bene soprattutto nel suo ultimo film, “The dead” (da un racconto di Joyce), e profondità che lo rendono paragonabile a Bresson e a Tarkovskij, aggiunte ad un enorme talento tecnico. Tanti anni fa ho letto la sua autobiografia, ne esce un ritratto (molto divertito) di un pessimo elemento, perso tra donne e bische, con la bottiglia di whisky sempre a portata di mano, ed è sicuramente stato così visto che molti hanno raccontato queste storie, eppure... Eppure un punto di contatto fra Popeye e Bluto, fra James Joyce ed Herman Melville, da qualche parte deve esistere – sembra impossibile, ma io lo so che esiste.
I film di John Huston che ho visto:
Il mistero del falco – The Maltese Falcon (1941 H.Bogart, Mary Astor) ****
In questa nostra vita - In this our life (1942 B.Davis, O.de Havilland) ***
Agguato ai tropici – Across the Pacific (1942 H.Bogart, Mary Astor) **
Il tesoro della Sierra Madre – The treasure of the Sierra Madre (1948 W.Huston, H.Bogart) ****
L’isola di corallo – Key Largo (1948 H.Bogart, EG Robinson, L.Bacall) ***
Giungla d'asfalto – Asphalt jungle (1950 S.Hayden, L.Calhern, S.Jaffe) ****
La prova del fuoco – The red badge of courage (Audie Murphy, B.Mauldin, R.Dano) ***
La regina d’Africa – The African Queen (1951 H.Bogart, K.Hepburn) ***
Moulin rouge – Moulin Rouge (1952 Josè Ferrer, C.Marchand) ***
Il tesoro dell’Africa – Beat the devil (1954 H.Bogart, J.Jones) ***
Moby Dick – Moby Dick (1956 G.Peck, R.Basehart, O.Welles) ****
L’anima e la carne - Heaven knows, Mr. Allison (1957 R.Mitchum, D.Kerr) **
Il barbaro e la geisha – The barbarian and the geisha (1958 J.Wayne, Eiko Ando) **
Le radici del cielo – The roots of heaven (1958 T.Howard, J.Gréco) **
Gli inesorabili – The unforgiven (1960 B.Lancaster, A.Hepburn) **
Gli spostati – The misfits (1961 C.Gable, M.Monroe, M.Clift) ****
Freud, passioni segrete - Freud, the secret passion (1962. M.Clift, S.York) **
I cinque volti dell’assassino – The list of Adrian Messenger (1963 GC Scott, K.Douglas) ****
La notte dell’iguana - The night of the iguana (1964, A.Gardner, D.Kerr) ***
La Bibbia – In Principio (1966 J.Huston, R.Harris, F.Nero) ***
Riflessi in un occhio d’oro – Reflections in a golden eye (1967 M.Brando, Liz Taylor) ***
La forca può attendere – Sinful Davey (1969 John Hurt, Pamela Franklin) **
Di pari passo con l’amore e la morte – A walk with love and death (1969 A.Huston, A.Dayan) ***
Lettera al Kremlino- The Kremlin letter (1969 R.Boone, Bibi Andersson) **
Fat city – Città amara (1972 S.Keach, Jeff Bridges) **
L’uomo dai sette capestri – The life and times of Roy Bean (1972 Paul Newman, J.Bisset) ***
L’agente speciale MacKintosh – The Mackintosh man (1973 P.Newman, D.Sanda) ***
L’uomo che volle farsi re – The man who would be king (1975 S.Connery, M.Caine) ****
Wise blood – La saggezza nel sangue (1979 B.Dourif, D.Shor, Amy Wright, HD Stanton) ***
Fuga per la vittoria – Escape to victory (1981 M.Caine, M.von Sydow, S.Stallone, Pelè) *
Sotto il vulcano- Under the volcano (1983 A.Finney, J.Bisset, A.Andrews) ****
Annie (1982 Aileen Queen, A.Finney) **
L’onore dei Prizzi – Prizzi’s honour (1984 J.Nicholson, A.Huston) **
The dead – Gente di Dublino(1987 D.McCann, A.Huston) ****
John Huston è stato anche un ottimo attore, anche se le sue apparizioni sono brevi lasciano sempre il segno. Suo padre era Walter Huston, grande attore di teatro e di cinema, che compare da protagonista in “Il tesoro della Sierra Madre”.
Tra le apparizioni memorabili di John Huston, metterei senz’altro “Chinatown” di Roman Polanski (1974, dove interpreta il padre di Faye Dunaway) e “Uomo bianco va’ col tuo Dio” (1972) di Richard Sarafian in cui Huston è un vecchio cacciatore, vestito quasi come il capitano Achab. Nei suoi film, curiosa l’apparizione all’inizio di “Il tesoro della Sierra Madre” (l’americano a cui Bogart chiede tre volte l’elemosina), molto simpatica l’interpretazione di Noè in “La Bibbia”.
Di molti di questi film ho già parlato qui, altri non li vedo da tempo immemorabile, altri ancora sono così ben riusciti, come “The Maltese falcon”, che rimane poco da dire. Metto quindi qualche appunto veloce, giusto per l’inventario.
(continua)

3 commenti:

Mat ha detto...

Di lui ho visto soltanto "Fuga per la vittoria" (del quale ricordo ben poco) e "Moby Dick". Quest'ultimo me lo ricordo come molto ben fatto, davvero spettacolare per quei tempi; ricordo inoltre il cameo di Orson Welles nella parte del predicatore, oltre alla collaborazione dello scrittore Ray Bradbury alla sceneggiatura.

Giuliano ha detto...

hai visto il film più brutto di Huston!
:-)
ne ho messi qui parecchi, se vuoi fare un giro fai clic sul nome di Huston, qua sotto. Il più famoso è probabilmente ancora oggi Il mistero del falco, o Il falcone maltese, ma i suoi film belli sono tanti. Da lettore di Joyce, ho amato moltissimo anche il suo ultimo, "The dead" (viene da "Gente di Dublino", "The Dubliners"), che devo ancora recuperare e rivedere con calma.

Mat ha detto...

Ok, preso nota ;)
Ne approfitto per ricambiare gli auguri e per farti i miei: buon Natale & a presto! :)