sabato 14 gennaio 2012

Dino Risi ( II )

da http://www.wikipedia.it/ :
Dino Risi (Milano, 23 dicembre 1916 - Roma, 7 giugno 2008) è stato un regista e sceneggiatore italiano. Dopo aver conseguito la laurea in Medicina, non diventa uno psichiatra, come avrebbero desiderato i genitori, ma inizia la sua carriera cinematografica lavorando per Mario Soldati e Alberto Lattuada. La sua opera prima è un cortometraggio girato nel 1946, “Barboni”, sulla disoccupazione a Milano. A questo fecero seguito altri lavori, tra cui il corto “Buio in sala”, girato in una Milano con ancora i segni e le macerie della guerra, storia di un viaggiatore di commercio impacciato e un po' depresso che, entrato in un cinema dove si proiettava un film western, ne esce più forte e risoluto (Risi parlò del cinema come "maestro di vita"). Il corto, che era costato duecentomila lire, fu venduto a Carlo Ponti per due milioni e il fatto contribuì a rafforzare la vocazione creativa in Risi, che si trasferì a Roma. Qui, memore della sua esperienza ospedaliera, il suo primo lavoro fu la scrittura del soggetto del film “Anna” (1951) di Alberto Lattuada, con Silvana Mangano. All'età di 35 anni gira il suo primo lungometraggio, “Vacanze col gangster” (1951) nel quale lanciò l'allora dodicenne Mario Girotti nel mondo del cinema, il quale assunse in seguito il nome d'arte Terence Hill. Nello stesso anno nasce il figlio Marco. Il successo arriva grazie a “Pane, amore e...” (1955), sequel dei fortunati “Pane, amore e fantasia” e “Pane, amore e gelosia”, girati da Comencini. Continua con “Poveri ma belli” (1956), commedia girata con costi limitati ma che riscosse grande consenso di pubblico, tanto da avere anche due sequel. (...)
i film di Risi che ho sicuramente visto per intero:
Pane, amore e... (1955) V.De Sica, S.Loren, A, Cifariello, Tina Pica, Mario Carotenuto ***
Una vita difficile (1961) A. Sordi, Lea Massari, Claudio Gora ****
La marcia su Roma (1963) U. Tognazzi, V. Gassman, G.Albertini ****
Il sorpasso (1962) V.Gassman, JL Trintignant, C.Gora **
I mostri (1963) V.Gassman, U.Tognazzi ***
Operazione San Gennaro (1966) Nino Manfredi, Totò, Senta Berger **
Straziami, ma di baci saziami (1968) N.Manfredi, U.Tognazzi, P.Tiffin ****
Vedo nudo (1969) N.Manfredi, S.Koscina, EM Salerno *
Profumo di donna (1974) V.Gassman, A.Momo, A.Belli **
Anima persa (1977) V.Gassman, D.Mattei, C.Deneuve ***
Il giovane normale (1969) Lino Capolicchio, Janet Agren ***
L'amore in città - episodio Paradiso per 4 ore (1953) non prof. ***
Venezia, la luna e tu (1959) A.Sordi, N.Manfredi **
In nome del popolo italiano (1971) V.Gassman, U.Tognazzi ****
Scemo di guerra (1985) Beppe Grillo, Coluche, F.Testi, C.Bisio ***
I film di Risi che ho guardato in tv, magari a pezzi:
Caro papà (1979) V.Gassman, S.Madia, A.Clément * ; Sono fotogenico (1980) R.Pozzetto, E.Fenech, M.Boldi *; Sesso e volentieri (1982) J.Dorelli, G.Guida, L.Antonelli, L.Calandra *; Il commissario Lo Gatto (1986) Lino Banfi, M.Micheli, M.Ferrini, I.Russinova *; Poveri ma belli (1957) con Marisa Allasio, Renato Salvatori, Maurizio Arena; La nonna Sabella (1957) con Tina Pica; Belle ma povere (1957); Il vedovo (1959) con Sordi e Franca Valeri; Poveri milionari (1959); Il mattatore (1959) con Gassman; Un amore a Roma (1960); A porte chiuse (1961); Il successo (1963); Il giovedì (1963); Le bambole - episodio La telefonata (1965); Il gaucho (1965); I complessi - episodio Una giornata decisiva (1965); L'ombrellone (1966); Il tigre (1967); La moglie del prete (1970); Sessomatto (1973); Telefoni bianchi (1976); I nuovi mostri – con Scola e Monicelli (1977, episodi Con i saluti degli amici, Tantum ergo, Pornodiva, Mammina e mammone e Senza parole); La stanza del vescovo (1977); Fantasma d'amore (1981); Dagobert (1984); Teresa (1987).
Riserva poche sorprese (contrariamente a quello che credevo) l’elenco dei film scritti (magari solo in parte) da Risi: tolti i suoi, rimane di memorabile quasi solo Totò e i re di Roma (1951). La ragione è più che comprensibile: Dino Risi ebbe subito grande successo come regista, non aveva più bisogno di lavorare per gli altri.
(le immagini vengono da "La marcia su Roma" di Dino Risi)
(continua)

2 commenti:

Mat ha detto...

Questi quelli che invece ho visto io: Il sorpasso (1962), I mostri (1963), Profumo di donna (1974), In nome del popolo italiano (1971), Sessomatto (1973), I nuovi mostri (1977), La stanza del vescovo (1977), Sono fotogenico (1980), Il commissario Lo Gatto (1986).

Purtroppo non sono mai riuscito a vedere per intero Il mattatore e Telefoni bianchi.

Giuliano ha detto...

Nei Telefoni bianchi c'è ancora Agostina Belli, se non ricordo male!
:-)